La ricetta dei Cinque Stelle. Riforma fiscale per tornare a crescere. Currò: “Bisogna mettere ordine nella giungla di scadenze e burocrazia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le parole del governatore di Bankitalia Ignazio Visco, che ha auspicato che l’Italia affronti il problema del sommerso e dell’evasione che si traduce in un aumento delle tasse per chi invece le paga, ha trovato il plauso del pentastellato Giovanni Currò (nella foto), componente della Commissione Finanze della Camera: “Per tanti anni si è parlato di una ristrutturazione del fisco, quasi sempre lasciata in disparte e mai veramente affrontata. Adesso il devastante impatto che la crisi economica sta avendo sull’economia del Paese, è necessario raccogliere la sfida lanciata dal governatore della Banca d’Italia. Serve un processo meticoloso di riforma del fisco, che metta ordine alla giungla di scadenze e burocrazia e che faccia infine chiarezza sulle spese fiscali”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA