La strigliata di Morra. Il Movimento torni alle origini. “Non si può nascere rivoluzionari e morire pompieri”

NICOLA MORRA
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il problema non è Renzi, o Berlusconi, o il mio ex collega Ciampolillo: il problema è il Movimento. Se il M5s non detta l’agenda e si fa mettere all’angolo non si va da nessuna parte. Adesso sta a noi: la battaglia è di compattezza ma per tornare ad essere il M5s e non qualcosa di scolorito di annacquato: non si può nascere rivoluzionari e morire pompieri”. È forte e chiaro il messaggio lanciato dal senatore M5S Nicola Morra (nella foto) ai suoi colleghi in un lungo video su Fb dove aggiunge: “i giornalisti ci rincorrono per chiederci se ci prenderemo eletti di Forza Italia o altri: io chiedo in ginocchio al Movimento di fare il Movimento, di essere il Movimento”. E conclude: “Ci vuole saggezza. Ma la cosa giusta, anche se fatta al momento sbagliato, rimane comunque una cosa giusta”.