L’anima in pena di Calenda. L’ex Dem, ormai senza casa, non parteciperà neppure alle feste de L’Unità

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Carlo Calenda (nella foto), in rotta con il Pd per l’intesa con il Movimento Cinque Stelle, non parteciperà neppure alla Festa de L’Unità di Torino. Ad annunciarlo il responsabile Organizzazione dem del capoluogo piemontese, Saverio Mazza. “Poco fa – spiega -, ho ricevuto una telefonata dell’assistente dell’eurodeputato Carlo Calenda che mi ha annunciato che non parteciperà alla Festa de L’Unità di Torino, come da programma il 13 alle ore 21”. Medesima decisione sembra sia stata presa per la Festa di Milano, prosegue Mazza sottolineando che “è stata una decisione ‘unilaterale’ dell’onorevole Calenda. Insieme al Segretario Mimmo Carretta stiamo valutando alternative per la serata in programma”, conclude il responsabile Organizzazione del Pd torinese.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA