Mal di Conte. La piazza già divide il Centrodestra. Forza Italia non parteciperà alla manifestazione indetta dalla Meloni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Piazza sì, piazza no. Su questo dilemma, in vista della manifestazione di lunedì indetta da Giorgia Meloni contro il Conte 2, la fragile convergenza dei partiti di centrodestra sembra già saltata. Infatti se da un lato c’è il leader della Lega, Matteo Salvini (nella foto), che ha deciso di unirsi alle proteste, dall’altro c’è Forza Italia che ha tramite Antonio Tajani ha fatto sapere: “Non ci saremo. Faremo un’opposizione ferma ma crediamo nella democrazia parlamentare”. Di tutt’altro avviso il leghista che, nell’inedita condizione di essere a rimorchio di qualcuno, in questo caso FdI, anziché esserne il traino, ha tuonato: “Ma come fa uno che ha fatto il Ministro del Lavoro fino a ieri a trasformarsi in Ministro degli Esteri in una settimana? Mi tengo il mio onore e la mia dignità. Sarò in piazza”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA