Manovra, Conte incontra le parti sociali: “Dare attuazione alla fase 2 con un patto per la crescita e lo sviluppo”. Servono interventi a favore delle famiglie e della natalità

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Con la prossima manovra economica, intendiamo dare attuazione alla ‘fase 2′ per realizzare un patto per la crescita e lo sviluppo sociale basato su quattro pilastri principali: la tutela della sicurezza sociale, le politiche attive del lavoro e la formazione, un quadro fiscale e normativo favorevole alla competitività e, infine, il sostegno agli investimenti privati e pubblici”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nel corso dell’incontro con le parti sociali dedicato alla manovra. “La prima fase della nostra azione di Governo – ha aggiunto il premier – si è concentrata sul contrasto al profondo disagio sociale che ha interessato le fasce più deboli della società, in seguito alla crisi economica. Dobbiamo intervenire – ha aggiunto Conte – a favore delle famiglie e della natalità. Il potere d’acquisto delle famiglie ha subito una sensibile contrazione. Bisogna affrontare l’emergenza salariale. Intendiamo perciò – ha detto ancora il presidente del Consiglio nel corso della riunione – procedere con un significativo taglio del cuneo fiscale e contributivo”. Il premier tornerà a incontrare le parti sociali a settembre.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA