Mara Maionchi: vita privata, figli, malattia, patrimonio

Mara Maionchi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mara Maionchi è conosciuta soprattutto per il suo lavoro nelle case discografiche ma anche per la partecipazione a programmi televisivi in televisione.

Mara Maionchi: vita privata e figli

Mara Maionchi è  nata a Bologna il 22 aprile del 1941. Ha lasciato subito gli studi iniziando a lavorare in  una società di spedizioni internazionali, un’azienda di prodotti antiparassitari per l’agricoltura e una ditta di sistemi antincendio.

Maionchi è sposata con il paroliere e produttore discografico Alberto Salerno, dal quale ha avuto due figlie: Giulia, nata nel 1997, e Camilla, nata nel 1981.

La sua carriera si è sviluppata nelle case discografiche. Nel 1967 inizia a lavorare presso la casa discografica Ariston Records. I primi artisti con i quali collabora sono Ornella Vanoni e Mino Reitano. Durante il suo primo Sanremo nel 1968 segue, oltre alla stessa Vanoni con Casa bianca, anche Mario Guarnera con Un uomo piange solo per amore e Anna Identici con Quando m’innamoro. Nel 1969 collabora poi con Mogol e con Lucio Battisti, lavorando per la loro casa discografica, la Numero Uno.

Nel 1975 passa poi alla Dischi Ricordi, in cui ricopre il ruolo di responsabile editoriale. Con il marito Alberto Salerno crea nel 1983 una propria etichetta: la Nisa. Infine,  nel 2006, con il marito e con l’aiuto delle due figlie, fonda un’altra casa discografica, Non ho l’età.

Poi, negli ultimi anni ha partecipato a diversi programmi musicale, in ultimo come giudice di Italia’s Got Talent.

Mara Maionchi: malattia

La Maionchi ha raccontato pubblicamente la sua malattia e anche una sua dipendenza che le ha portato diversi problemi personali. La malattia è il tumore che l’ha colpita a entrambi i seni e ha raccontato di aver scoperto di essere malata grazie a un suo sogno: “L’ho scoperto grazie a un sogno particolare che ho fatto. Non si sentiva niente e non si vedeva niente. Il sogno che ho fatto mi ha messo in guardia, mi ha portato a chiamare l’oncologo, a fare un esame e a trovare il problema. Mi sono salvata grazie a un sogno, se cosi si può dire”. 

Inoltre, ha anche problemi con il gioco d’azzardo: “Non riuscivo a controllarmi, perdevo somme importanti, facendo danni anche a lui. Il tradimento non è solo il colpo di testa di una sera, ci sono tanti modi di tradire, anche far credere di essere una persona perbene”.

Il patrimonio

Molto probabilmente la Maionchi ha ricevuto 5 mila euro a puntata per ricoprire il ruolo di giudice di X-Factor nelle edizione in onda su Sky. A tutto questo, ovviamente, si sommano i ricavi extra derivati dalle varie ospitate, oltre che dal suo lavoro nel mondo discografico e in campo pubblicitario. Detto ciò, la maggior parte dei guadagni arrivano grazie alle case discografiche e alla collaborazione con importanti artisti nel panorama musicale.