Marcello, ti rivogliamo in Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il ministero della Giustizia ha inoltrato alle autorità del Libano tutti gli atti tradotti relativi alla domanda di estradizione di Marcello Dell’Utri.

Lo ha annunciato il guardasigilli Andrea Orlando. La domanda è legata misura cautelare emessa nei confronti di Dell’Utri, mentre il 9 maggio prossimo sull’ex senatore si pronuncerà la Cassazione.

Marcello Dell’Utri è stato arrestato il 12 aprile scorso in un lussuoso albergo di Beirut, e portato negli uffici della Polizia libanese in esecuzione del mandato di cattura internazionale legato alla nuova misura di custodia cautelare emessa nei suoi confronti dalla Corte d’Appello di Palermo. I magistrati avevano ravvisato l’esistenza di un pericolo di fuga alla vigilia della pronuncia definitiva della Corte di Cassazione nel processo che vede imputato Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa.