Maria Sofia Paparo, chi era la campionessa di nuoto stroncata da un infarto

Maria Sofia Paparo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Maria Sofia Paparo era una campionessa di nuoto che è stata stroncata da un infarto. A soli 27 anni, una vita da atleta in vasca, riconosciuta e apprezzata da tutti, era in procinto di importanti traguardi personali come la laurea e il matrimonio.

Maria Sofia Paparo, chi era la campionessa di nuoto

Maria Sofia Paparo aveva 27 anni ed era originaria di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. Era una campionessa di nuoto e tra una settimana avrebbe compiuto 28 anni ma soprattutto era in procinto di sposarsi con il suo fidanzato Matteo, i due avevano già celebrato le promesse di matrimonio.

Maria Sofia era atleta Master del Circolo Nautico Posillipo, era entrata nello staff del Trofeo Swim4Life valido per il circuito Supermaster FIN che si era svolto a dicembre nel tempio del nuoto partenopeo, alla piscina Scandone di Napoli. Inoltre, aveva anche fatto parte dello storico Master Team Speedo, nato in Italia nel 2019, e nel 2020 aveva partecipato alla traversata dello stretto di Messina, oltre alla Capri-Napoli, appuntamento importante per i nuotatori nel nostro Paese.

Tra i suoi prossimi traguardi c’era anche la laurea in Scienze e Tecnologie all’Università Parthenope di Napoli. Ecco il messaggio di cordoglio dell’Ateneo:” È scomparsa prematuramente Mariasofia Paparo laureanda magistrale del Dipartimento di Scienze e Tecnologie (si sarebbe laureata ad aprile) e nuotatrice professionista: l’Ateneo partecipa al dolore della famiglia e di tutti i suoi amici”.

Il fidanzato di Maria Sofia Paparo

Maria Sofia aveva già fissato la data di matrimonio con il suo Mattero, avevano già celebrato le promesse di matrimonio. Ecco che il fidanzato ha pubblicato un post social per dedicarle un ultimo saluto: «Sei stata un angelo che ha cambiato la mia vita dandomi la forza di fare cose che non avrei mai potuto pensare di fare. Mi hai insegnato il vero amore, mi hai insegnato di nuovo a sorridere e ad essere felice. Avevamo una vita davanti e sei andata via così. Ti ho amato dal primo giorno che ti ho visto Mariasofia Paparo pronta per gareggiare insieme nel porto di baia, mi hai fatto penare nel conquistarti, ma poi avevi accettato di vivere questa fantastica avventura insieme e mi hai regalato i più bei due anni della mia vita. Io ti ricorderò così sempre, come la mia bellissima Mariasofia, e sarò per sempre il tuo ciccino. Ti amo e ti amerò per sempre amore mio».

Il funerale

L’ultimo saluto e i funerali si sono tenuti il 12 aprile, nella chiesa Sant’Antonio di Padova di San Giorgio a Cremano (NA), alle ore 15:00.