Marò, un processo infinito. Nuovo rinvio e il 9 marzo la Corte suprema decide sulla richiesta italianadi escludere la polizia investigativa dal procedimento

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un processo infinito quello per i due Marò Salvatore Girone e Massiliano Latorre. Il tribunale speciale indiano di New Delhi che deve esaminare l’incidente ha rinviato oggi l’udienza al 12 marzo.  Il caso è ancora all’esame della Corte suprema, che ha ordinato la sospensione di tutte le altre iniziative giudiziarie. La nuova udienza ci dovrebbe essere  tre giorni dopo un altro appuntamento in Corte suprema, previsto per il 9 marzo. Il magistrato della Cancelleria dovrà verificare se i ministeri competenti indiani e la polizia investigativa Nia hanno risposto ad una richiesta di parere sull’istanza italiana tendente ad eliminare la stessa Nia dal processo.