Mazzette, a giudizio l’ex ministro Clini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Avrebbe intascato una mazzetta e per questo è stato disposto il giudizio immediato per l’ex ministro dell’Ambiente, Corrado Clini. L’accusa della Procura di Roma è di corruzione per un finanziamento da 54 milioni di euro finanziato dal dicastero per il progetto New Eden che riguardava la riqualificazione di una zona dell’Iraq. A Clini viene contestato di aver ricevuto una bustarella per oltre un milione di euro e a Pretner una somma di denaro di 2 milioni e 30mila euro, il tutto derivato dalla percentuale lucrata su un finanziamento erogato dal ministero dell’Ambiente ad una società irachena per un progetto di bonifica ambientale. Il processo è fissato per il prossimo 12 marzo davanti la seconda sezione penale. Secondo le conclusioni del magistrato l’erogazione delle somme sarebbe avvenuta tra l’ottobre del 2010 e il giugno del 2011 quando Clini era direttore generale del ministero dell’Ambiente del quale poi divenne ministro.