Medio Oriente, Graziano: “L’Europa deve avere un ruolo fondamentale nella risoluzione delle crisi in Libia e Iran. Ha gli strumenti diplomatici, economici, commerciali e militari”

dalla Redazione
Mondo

“Certamente sì, sulla Libia una voce univoca dell’Europa e le possibilità di mettere insieme una politica unitaria è fondamentale ed i Paesi europei non dovrebbero andare separati”. Questa la risposta del generale Claudio Graziano, Presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea, ad Agorà Rai Tre, alla domanda se la presenza di un esercito europeo cambierebbe qualcosa nella crisi libica. “L’Europa – ha aggiunto il generale – deve avere un ruolo fondamentale nella risoluzione di crisi come quella iraniana. E l’Europa ha tutti gli strumenti – diplomatici, economici, commerciali, anche militari – per contribuire alla soluzione di queste crisi”.

“Quando c’è una crisi – ha aggiunto Graziano parlando della presenza italiana in Iraq- non è il momento in cui ci possiamo far prendere dal panico. Bisogna aumentare la tensione. In questo momento l’Unione europea deve trovare la forza di prepararsi e di intervenire in aree in cui la soluzione non è mai militare. Ma non c’è soluzione senza la componente militare. C’è quella diplomatica, economica, ma dopodiché c’è anche un rapporto di potenza. L’Unione europea può, per indipendenza e per capacità diplomatica è quella che può operare. Forse l’Unione europea, che è il secondo contributore economico del mondo in spese militari deve finalizzarle ed essere pronta ad utilizzare queste forze quando gli altri non le possono utilizzare”.