Mercati, la parola d’ordine è “prudenza”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Le Borse europee, dopo i risultati di ieri, aprono prudenti in attesa dell’inizio della stagione delle trimestrali:  l’americana Alcoa diffonderà infatti i dati di bilancio questa sera. Parigi e Francoforte guadagnano rispettivamente lo 0,22% e lo 0,14% mentre a Milano il Ftse Mib segna +0,2%. Tra i titoli a maggiore capitalizzazione spiccano i rialzi delle banche, a partire da Intesa Sanpaolo (+0,8%) e Unicredit (+0,75%) anche se la migliore e’ Enel (+1,1%) sulle indiscrezioni di una joint venture con la cinese State Grid Corporation of China e dell’importazione di shale gas americano in Italia. In coda al listino, invece, Tod’s, che lascia sul terreno l’1%, il Banco Popolare (-0,7%) e St (-0,6%). Proseguono le vendite su Bper (-0,3%) in attesa che venga definito l’imminente aumento di capitale. Fuori dal listino principale ancora in rialzo Telecom Italia Media (+2,8%) con l’accordo sui multiplex alle porte con l’Espresso (+2,2%). Sul mercato valutario l’euro segna 1,375 dollari (sostanzialmente in linea con ieri sera). In Asia il petrolio guadagna 46 centesimi, con il Wti a 100,9 dollari al barile