Milano, vertice ad alta tensione Putin-Poroshenko

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Nessuna svolta tra Russia e Ucraina. Ma qualcosa si muove. “Buono”: così il presidente russo Vladimir Putin ha commentato con le agenzie russe l’esito dei colloqui sulla crisi ucraina nel formato “Normandia” (Russia-Ucraina-Francia-Germania) avuto oggi a Milano a margine del vertice Asem. Dopo l’incontro tra Vladimir Putin e Petro Poroshenko con quattro leader europei e i vertici dell’Ue svoltosi questa mattina a Milano, anche il premier Matteo Renzi si è detto “ottimista sulla trattativa anche se ci sarà bisogno di tempo perché si sono fatti passi avanti, ma c’è ancora molto da fare”. Il dibattito era iniziato “sulle questioni del gas”.

A differenza di Renzi, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, non ha registrato alcuna apertura. E infatti il Cremlino ha commentato: “Restano incomprensioni, con alcuni leader Ue negoziati complessi”. Mentre il presidente della Commissione Ue, José Barroso, ha ribadito che è “necessario arrivare a una soluzione pacifica del conflitto”.