Minibot, Giorgetti è favorevole: “Proposta per accelerare i pagamenti”. Boccia e giovani imprenditori la pensano come Draghi: “Sono debito. Come i soldi del Monopoli”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Tutte le soluzioni nuove sono contestate, non dico che siano la Bibbia, ma sono una proposta per accelerare i pagamenti, una delle possibilità, una delle soluzioni: ma la strada maestra è quella della crescita”. E’ quanto ha detto il sottosegretario, Giancarlo Giorgetti, a proposito della proposta di istituire i minibot sostenuta dalla Lega. Idea bocciata sia dal presidente della Bce, Mario Draghi, “o sono denaro o sono debito”, e prima ancora dal governatore di Bankitalia, Ignazio Visco: “Sempre debito sono, non è di certo la soluzione per il nostro debito pubblico”.

“Sui minibot siamo in linea con Draghi, perché significa debito pubblico”, ha commentato, invece, il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. “Il problema – ha aggiunto – è che noi non possiamo più realizzare debito pubblico, salvo che lo facciamo per investimenti nella logica degli eurobond, da concordare con gli altri Paesi”. “Pensare che il problema del debito pubblico sia risolvibile con i minibot è come provarci con i soldi del Monopoli”, ha aggiunto il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria, Alessio Rossi.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA