Mondiale, Italia contro Rooney e Cavani

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Diciamo la verità: questo sorteggio a tutti gli italiani ha fatto un po’ girare le palline. Una nazionale come quella azzurra è stata trattata senza rispetto dagli organismi mondiali. Non si sa perché (forse dovrebbe spiegarlo Michel Platini) si sono fatti i voli pindarici e le acrobazie pur di salvare la Francia, qualificatasi al Mondiale in Brasile per il rotto della cuffia dopo lo spareggio rocambolesco contro l’Ucraina. L’ha riconosciuto perfino Fabio Capello, che non è certo un tipo tenero quando deve parlare di quel calcio italiano che troppo presto l’ha messo da parte, costringendolo ad andare a prendersi spazio (e soldi) all’estero. “Una situazione assurda. È incredibile che la Nazionale sia stata sorteggiata con questo sistema, una squadra che ha vinto quattro titoli mondiali messa in quella posizione non è giusto”. Così si è espresso l’attuale ct della Russia, alla quale è capitato un girone molto accomodante.
Ma torniamo alla Francia di Platini. Toh, guarda il caso, è capitata nel girone con la testa di serie meno testa di serie, la Svizzera, messa nella prima fascia con lo stupore perfino degli elvetici. Ecuador e Honduras le altre compagne di viaggio. Nel gruppo dell’Italia c’è l’Inghiterra alla prima (il 14 giugno alle 3 di notte, ora italiana), poi il 20 giugno la Costa Rica alle 18 e chiusura con l’Uruguay il 24 giugno sempre alla 18.
Nel gruppo A c’è il Brasile, per il secondo posto sarà lotta tra Messico e Croazia. Nel B per Spagna e Olanda c’è l’incognita Cile. Il D è il nostro, mentre il gruppo E è quello della Francia. Nel girone F c’è l’Argentina con Bosnia, Nigeria e Iran. Mentre appare tosto il raggruppamento dei tedeschi, denominato G, con Germania, Portogallo, Ghana e Stati Uniti. Nell’ultimo gruppo Belgio e Russia vanno a spasso.
Questo sulla carta. Il campo, come sempre, sovvertirà i pronostici. Quattro anni fa gli azzurri andarono a casa contro la Slovacchia.
Di sicuro però in Brasile una tra l’Italia di Balotelli, l’Uruguay di Cavani e l’Inghilterra di Rooney saluterà la competizione già al primo giro.

Gli azzurri evitano il girone di ferro al Mondiale del Brasile del prossimo anno. Ma non sarà facile comunque per i ragazzi di Prandelli che dovranno vedersela con Uruguay, Inghilterra e Costarica. Esordio il 14 giugno alle ore 3 italiane contro l’Inghilterra. Ecco tutti i gironi sorteggiati per il Mondiale 2014:

GRUPPO A: Brasile, Croazia, Messico, Camerun

GRUPPO B: Spagna, Olanda, Cile, Australia

GRUPPO C: Colombia, Grecia, Costa d’Avorio, Giappone

GRUPPO D: Uruguay, Costa Rica, Inghilterra, Italia

GRUPPO E: Svizzera, Ecuador, Francia, Honduras

GRUPPO F: Argentina, Bosnia, Iran, Nigeria

GRUPPO G: Germania, Portogallo, Ghana, Usa

GRUPPO H: Belgio, Algeria, Russia, Corea