Napoli-Inter di Coppa Italia. Vincono i nerazzurri. Nel finale lite Sarri-Mancini e scoppia il finimondo. Il Mancio: “Sarri mi ha detto frocio”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non se lo sono mandate a dire. Ed è volata più di qualche parola grossa. Al momento dello 0-2 firmato da Ljajic nel corso del quarto di finale di Coppa Italia tra Napoli e Inter, Mancini e Sarri hanno avuto un faccia a faccia piuttosto agitato: tra un vaffa e l’altro il tecnico nerazzurro e quello partenopeo sono stati divisi dai rispettivi collaboratori dello staff tecnico. Mancini è stato poi espulso dall’arbitro Valeri ed è stato costretto a lasciare il campo.

Il quarto uomo ha indicato per errore 9 minuti di recupero sulla tabella luminosa. Poi, dopo che Mancini ha fatto notare l’errore, è stato corretto a 5. A quel punto Sarri avrebbe detto qualcosa e Mancini gli è piombato addosso urlandogli a muso duro: Cosa hai detto? Ripetilo. Ci vediamo negli spogliatoi”. Nel dopo partita il tecnico dell’Inter ha spiegato che cosa l’abbia fatto arrabbiare: “Sarri mi ha dato del frocio e del finocchio. In Inghilterra uno come lui non lo farebbero nemmeno entrare in un campo di calcio”.  Sarri invece ha commentato così: “Sono cose da campo. Mi sono scusato ma certe cose dovrebbero restare in campo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA