Naspi aprile 2022: quando viene pagata e qual è l’importo?

Naspi aprile 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Naspi aprile 2022: quando viene pagata e qual è l’importo? Tutti i dettagli sull’erogazione del sussidio per chi ha involontariamente perso il proprio lavoro.

Naspi aprile 2022: com’è il sussidio di disoccupazione dell’Inps

La Disoccupazione Naspi Inps 2022 è un sussidio indispensabili per i cittadini che hanno perso il proprio lavoro in modo involontario. I lavoratori dipendenti che risultano essere disoccupati, quindi, possono ricevere la Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (Naspi).

La misura è entrata in vigore nel 2015 e offre un sostegno economico mensile alle persone licenziate o dimesse. Nel secondo caso, sono incluse le dimissioni presentate durante il periodo di maternità; le dimissioni per giusta causa in caso di molestie sessuali sul lavoro, mancato pagamento delle retribuzioni, mobbing, cambio di sede lavorativa senza comprovate ragioni o comportamento ingiurioso da parte del superiore gerarchico; e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

Per poter richiedere la Naspi, inoltre, bisogna avere i seguenti requisiti: essere disoccupati e avere almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti all’inizio del periodo di disoccupazione.

Il sussidio può essere erogato per un massimo di 24 mesi ed è compatibile con il reddito di cittadinanza.

Quando viene pagata e qual è l’importo?

Per quanto riguarda l’erogazione del sussidio, il pagamento della Naspi di aprile 2022 è previsto a partire dal 18 aprile 2022. L’accredito, tuttavia, non ha una data fissa e varia a seconda del giorno in cui il disoccupato ha presentato la domanda.

Ogni richiedente può verificare la data esatta del pagamento dell’indennità di disoccupazione Naspi per aprile 2022 consultando il proprio fascicolo previdenziale Inps. Il fascicolo può essere consultato online, eseguendo l’accesso solo se si è in possesso di una delle seguenti credenziali: SPID, CIE o CNS.

La data del pagamento, inoltre, dovrebbe essere pubblicata sul sito dell’Inps tra il 1° e l’8 aprile 2022.

In relazione al valore dell’assegno di disoccupazione, per calcolarne l’importo bisogna sommare tutte le retribuzioni imponibili Inps degli ultimi quattro anni e dividere la cifra per il numero delle settimane di lavoro svolto nei quattro anni in esame. In seconda battuta, bisogna calcolare la retribuzione lorda media mensile degli ultimi quattro annidividendola per il numero delle settimane lavorate, moltiplicando poi per 4,33 (media delle settimane presenti in un mese).

Se la retribuzione media mensile è uguale o inferiore a 1.227,55 euro, il sussidio mensile è pari al 75% della retribuzione. Se è superiore a 1.227,55 euro, il sussidio mensile di disoccupazioni è pari al 75% di 1.250,87 euro più il 25% della differenza tra l’importo la retribuzione media mensile e 1.250,87 euro.

Dal sesto mese in cui viene erogata la Disoccupazione Naspi Inps 2022, infine, l’assegno subisce una riduzione progressiva e fissa pari al 3% rispetto alla cifra precedentemente ricevuta.