“Natale a rischio attentati Isis”: gli Stati Uniti lanciano l’allerta per i turisti in Europa, dopo i casi di Berlino e Istanbul

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Natale a rischio attentati Isis e Al-Qaeda. A lanciare l’allarme è stato il dipartimento di Stato Usa. Una vera e propria allerta terrorismo sui viaggi di Natale e Capodanno in Europa, derivante dalla constatazione di quanto accaduto a fine 2016: “Lo scorso anno sono state compiute stragi con attacchi avvenuti al mercato di Natale a Berlino, in Germania a dicembre, e in una discoteca di Istanbul, in Turchia, a capodanno”, osserva il dipartimento di Stato Usa segnalando che i recenti attentati mostrano come sia Al-Qaeda e sia lo Stato Islamico (Isis) restino attivi e in grado di colpire.

A Berlino vennero uccise 12 persone e a Istanbul 39. “Mentre i governi locali continuano a portare avanti operazioni anti-terrorismo, il dipartimento continua ad essere preoccupato per potenziali attacchi futuri”, si legge nella nota del ministero degli Esteri Usa. “I cittadini statunitensi – conclude la nota – devono sempre rimanere in allerta rispetto alla possibilità che simpatizzanti dei terroristi o estremisti autoradicalizzati possano compiere attacchi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA