Nel milleproroghe la revoca delle concessioni autostradali. Di Maio: “I Benetton perderanno profitti perché non hanno fatto quanto dovuto”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Nel milleproroghe abbiamo inserito la norma sulle concessioni autostradali”. E’ quanto ha detto il leader M5S e ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso di una diretta Facebook. “Questo decreto – aggiunge – dice finalmente che si avvia un percorso per alcune infrastrutture che ci permette di revocare le concessioni ai Benetton”. “La retorica che si perdono i posti Di lavoro” con la revoca delle concessioni ad Autostrade “è una sciocchezza. Si perdono i profitti dei Benetton ed è giusto, perché non hanno fatto quanto dovuto per mantenere quel ponte”, riferendosi al Morandi di Genova. “Io non sono tranquillo che ci siano quei signori – ha aggiunto il leader pentastellato – che non hanno mantenuto il ponte Morandi che ora gestiscono 3 mila chilometri, bisogna riprenderci quella gestione e poi i dipendenti verranno chiaramente impiegati”.

“Alcuni giornali – ha detto Di Maio a proposito di alcuni provvedimento del governo – hanno riportato le notizie sui furbetti del reddito di cittadinanza. Mi spiace che in passato non ci sia stata la stessa evidenza sui furbetti di altri strumenti di welfare e che non ci sia stata la stessa attenzione sui 300 arresti di ‘ndrangheta. Il primo gennaio del 2020 è un giorno già importante perché entra in vigore la legge sulla prescrizione”.

“In questa settimana – ha aggiunto il ministro degli Esteri – ho fatto il conto di quante leggi o provvedimenti abbiamo fatto approvare in 20 mesi: sono 40 provvedimenti del M5s. Sono quei 40 provvedimenti che erano nel nostro programma e che a volte abbiamo approvato contro tutto e tutti. Dobbiamo attrezzarci per diventare determinanti e fare due cose: continuare a cambiare la vostra vita in meglio e proteggere le leggi che sono state approvate. Noi dobbiamo credere in quello che stiamo facendo. Il 2020 sarà l’anno degli stati generali”.