Orrore in Pakistan: uccisi oltre 100 bambini in una scuola. Vendetta talebana per le ultime azioni dell’esercito. Ancora centinaia gli studenti in ostaggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un orrore senza limiti quello odierno in Pakistan. Il bilancio provvisorio già parla di 135 morti, di cui un centinaio di bambini uccisi vittime di un sanguinoso attacco in Pakistan. La strage è stata compiuta da un commando di taleban che ha scatenato il disastro in una scuola militare che ospita studenti tra i 6 ed i 17 anni a Peshawar nel Pakistan nord-occidentale. Ottanta sarebbero quelli gravemente feriti. Ma il bilancio potrebbe essere anche peggiore.  Un portavoce della polizia pachistana ha detto che “sei attaccanti sono stati uccisi” e che è “in corso un rastrellamento per assicurarsi che non ve ne sia più nessuno”.  L’azione è stata rivendicata dai talebani come rappresaglia per l’azione dell’esercito pakistano contro le roccaforti nel nord del Paese. “L’esercito sta cercando di riportare la situazione sotto controllo. L’operazione è in corso – ha detto il ministro per l’Informazione, Shah Farman – Sfortunatamente sono stati colpiti gli studenti. Abbiamo bisogno che il Paese resti uniti e abbiamo bisogno di giustizia”.