Parigi, il terrore arriva anche a scuola. Insegnante accoltellato da un uomo che si professa un appartenente di Daesh. Ma c’è più di qualche dubbio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ancora paura a Parigi dove un maestro di una scuola materna è stato accoltellato stamattina. E’ accaduto ad Aubervilliers, nella banlieue di Parigi. L’aggressore, un uomo con un passamontagna e una tunica bianca, ha affermato di essere dell’Isis prima di darsi alla fuga.

L’ACCADUTO – Il maestro è stato ferito prima con un coltello e poi con un taglierino. Non è in pericolo di vita nonostante le ferite riportate. Era solo in classe, la campanella ancora non suonava quando l’aggressore è entrato nella materna pubblica “Jean Perrin” di Aubervilliers, nella Seine-Saint-Denis. Ha gridato “sono di Daesh, questo è un avvertimento” mentre pugnalava il maestro della scuola materna. La frase è stata riferita da una persona che stava lavorando all’interno della scuola.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA