Per battere l’epidemia serve serietà e responsabilità. Fico: “Dobbiamo essere uniti più che mai. Un popolo unito che lotta. Chi non rispetta le prescrizioni lo deve fare”

dalla Redazione
Politica

“Sono convinto che questa epidemia vada combattuta con la serietà e la responsabilità di tutti i cittadini italiani, un popolo unito che lotta. Oggi la maggior parte agisce in modo stupendo e li ringrazio. Chi non rispetta le prescrizioni lo deve fare”. E’ quanto ha detto a 24Mattino il presidente della Camera, Roberto Fico, a proposito dell’emergenza Coronavirus. “Ieri alla conferenza dei capigruppo – ha aggiunto Fico – ho visto massima collaborazione come sullo scostamento di bilancio. Auspico che questa collaborazione continui e sono sicuro che debba continuare. Dobbiamo essere uniti più che mai in una emergenza che coinvolge tutti. Noi siamo semplici servitori dello Stato”.

“Da questa emergenza ne usciremo al 100 per cento – ha aggiunto il presidente della Camera -, e se collaboriamo tutti avverrà prima del previsto. Credo che entro l’1 maggio il superdecreto sarà convertito. Tutto si può fare ma non può essere elaborato in una settimana di emergenza. Sul voto online la discussione va fatta, ma deve essere elaborata per prevedere anche il giusto equilibrio tra Costituzione, regolamenti e modi di operare. Io sono per la sanità pubblica. La sanità pubblica – ha aggiunto – è stata depredata negli anni, dobbiamo ripartire dalla sanità pubblica, valorizzarla con una spesa pubblica adeguata. Abbiamo pochi posti in terapia intensiva a causa dei tagli e dobbiamo aumentarla”.