Per l’ospedale Fiera spesi 21 milioni per 25 pazienti. L’attacco del 5S Ricciardi alla sanità lombarda. “Ai privati il 40% delle risorse grazie al centrodestra”

dalla Redazione
Politica

“Presidente Conte chi l’attacca propone il modello Lombardia. E’ stato chiamato dittatore, la Lega ha parlato di resistenza antifascista. E’ stato accusato di fare ritardi in conferenza stampa, mentre l’assessore lombardo Gallera alla sue conferenze è sempre stato puntualissimo, assessore che ha fatto l’ospedale in Fiera con 21 milioni per 25 pazienti: ecco come sono stati spesi i soldi dei cittadini”. E’ quanto ha detto il deputato del M5S, Riccardo Ricciardi, intervenendo alla Camera, dopo l’informativa urgente del premier Giuseppe Conte sull’emergenza Coronavirus.

Parole che hanno scatenato l’ira dei leghisti con un coro di critiche e alcuni slogan offensivi verso il deputato M5S che hanno obbligato il presidente Roberto Fico a sospendere la seduta. “Ciascun parlamentare – ha commentato il premier Conte – esprime le proprie opinioni. Non è mai accaduto che a me fosse consegnato un intervento ma dire che io abbia condiviso o istigato, è una cosa che si commenta da sé”.

“Poi, presidente – ha aggiunto Ricciardi rivolgendosi ancora a Conte – lei ha avuto anche la fortuna di lavorare con l’ex sottosegretario Giorgetti, che la ricetta per la sanità gliel’aveva data; aveva detto: ‘ma chi ci va più dai medici di base? è finita quella roba lì, e si è visto. Si è visto come è andata, si è vista come è andata quella politica, iniziata nientepopodimeno che da Formigoni: lui e il centrodestra in Lombardia hanno tagliato, in poco più di vent’anni, 25 mila posti letto pubblici, assegnando il 40 per cento delle risorse alla sanità privata. Allora, la delibera della regione Lombardia ad inizio marzo, il presidente Luca Degani, parole sue, l’associazione di categoria che mette insieme circa 400 case di riposo, ci chiede di ospitare pazienti con i sintomi Covid-19, è stato come accendere un cerino in un pagliaio…”.