Piazza contesa a Bibbiano. Salvini giovedì farà il suo comizio. Lo ha deciso la Questura. Le Sardine: “Vuole strumentalizzare la piazza, lo impediremo”

dalla Redazione
Politica

La Lega terrà il suo comizio a Bibbiano, il comune dell’inchiesta sugli affidi. La Questura di Reggio Emilia “non revocherà la piazza di Bibbiano per la Lega giovedì 23 gennaio”, quindi, ha spiegato all’Ansa il movimento delle Sardine, “la Lega farà la manifestazione”. “Noi abbiamo confermato l’altra piazza” che ci è stata proposta, “piazza Libero Grassi”.

“Dato che per noi la priorità sono i cittadini – hanno aggiunto le Sardine – lunedì sera faremo un’assemblea pubblica a Bibbiano dove capiremo quale è la volontà delle persone. Se vorranno una manifestazione con 7mila persone nella piazza data dalla Questura o se preferiscono non fare nulla. Salvini – aggiungono – vorrà strumentalizzare questa piazza, lo impediremo”.

La Lega aveva fatto sapere di aver prenotato la piazza appena scoccata la mezzanotte “per essere sicuri di arrivare primi rispetto a ogni altro partito riconosciuto”, sottolineando che “lo spazio spetta alla Lega”, in quanto partito.  Le Sardine si erano dette disponibili a rinunciare alla piazza contesa, a patto che anche il Carroccio rinunciasse al suo comizio. “Chiediamo il primo gesto di civiltà da parte della Lega – aveva dichiarato Mattia Santori delle Sardine (nella foto) – in questa campagna elettorale. Lasciamo stare Bibbiano e parliamo di contenuti”.