Il pm Palamara sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. La sezione disciplinare del Csm accoglie la richiesta del pg Fuzio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Sezione disciplinare del Csm ha sospeso dalle funzioni e dallo stipendio il pm romano Luca Palamara, indagato a Perugia per corruzione. Con questo provvedimento il Consiglio superiore della magistratura ha accolto la richiesta che era stata avanzata dal procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio. A Palamara viene contestato di aver violato i suoi doveri di magistrato per le vicende al centro dell’inchiesta di Perugia, in particolare per i rapporti con l’imprenditore Fabrizio Centofanti. Il magistrato, che intanto ha chiesto di essere trasferito al tribunale dell’Aquila, riceverà comunque assegno alimentare e potrà impugnare il provvedimento della Sezione disciplinare davanti alla Cassazione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA