Presidente Zuckerberg. Il fondatore di Facebook prepara un tour mondiale: è l’assaggio per entrare in politica

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mark Zuckerberg in politica. Candidato magari alla Casa Bianca. Quella che prima era solo una voce, ora sembra prendere quota: il fondatore di Facebook, il social più famoso del pianeta, sta preparando un tour per “parlare con le persone”. E, secondo alcuni analisti americani, si tratta di una mossa che prelude all’impegno politico. L’iniziativa è stata presentata come uno dei buoni propositi dell’anno appena iniziato. “La mia sfida personale per il 2017 è di visitare e incontrare tante persone, in ogni luogo degli Stati Uniti, entro la fine dell’anno”, ha annunciato Zuckerberg, ovviamente dal suo profilo Facebook. “Recentemente ho viaggiato in tutto il mondo e visitato molte città, ora sono desideroso di esplorare di più il nostro paese e incontrare più persone”, ha ribadito prima di indicare la rotta per i cambiamenti della sua creatura social: “Per decenni la tecnologia e la globalizzazione ci hanno reso più produttivi e connessi. Questo ha creato molti vantaggi ma per molti ha anche reso la vita più difficile contribuendo al più grande senso di divisione mai visto in vita mia. Dobbiamo trovare come cambiare le regole del gioco in modo che funzioni per tutti”.

Già in passato qualche indiscrezione aveva raccontato le ambizioni di Zuckerberg, che però dovrebbe riuscire a coniugare imprenditoria e carriera politica. Al momento, nei fatti, le uniche mosse politiche compiute sono il sostegno alla riforma dell’immigrazione e l’ampliamento del programma che consente maggiori assunzioni di lavoratori stranieri nella Silicon Valley con lo scopo di migliorare l’attività di ricerca.

Immaginare Zuckerberg alla Casa Bianca sembra fantapolitica: oggi il golden boy dell’economia digitale è solo – si fa per dire – il fondatore di Facebook. Ma domani, chissà, che non possa essere il candidato alle elezioni Presidenziali negli Stati Uniti. Del resto chi avrebbe scommesso lo scorso anno che Donald Trump potesse davvero arrivare alla Casa Bianca? Di sicuro c’è un fatto: Zuckerberg non avrebbe problemi a comunicare con Facebook. Ma sarebbe curioso vedere come se la caverebbe con altri social…