Putin lancia l’attacco in Ucraina. Le sirene antiaeree suonano nel centro di Kiev. Biden: “Ha scelto una guerra premeditata che porterà sofferenza e una perdita catastrofica di vite umane”

guerra Ucraina Putin
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Un’operazione militare speciale” per “smilitarizzare l’Ucraina”. L’ha annunciata il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, in una dichiarazione televisiva nella notte. “L’operazione militare russa mira a proteggere le persone e le circostanze richiedono un’azione decisiva dalla Russia”, ha aggiunto Putin, accusando la Nato di “comportamenti immorali”.
Sirene antiaeree risuonano a Kiev, la capitale ucraina.

Putin: “Operazione militare speciale per smilitarizzare l’Ucraina”

“Condanniamo l’aggressione militare senza precedenti della Russia contro l’Ucraina. Deve ritirare le sue forze armate e rispettare pienamente l’integrità territoriale dell’Ucraina. I leader dell’UE discuteranno e adotteranno rapidamente ulteriori misure restrittive nei confronti della Russia. L’UE è con l’Ucraina”, scrive su Twitter la presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen.

“Il presidente Putin ha scelto una guerra premeditata che porterà sofferenza e una perdita catastrofica di vite umane”, dichiara il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, in merito all’attacco russo in Ucraina.

“Soltanto la Russia – aggiunge Biden – è responsabile per la morte e la distruzione che questo attacco porterà. Gli Stati Uniti e i suoi alleati e partner risponderanno in un modo deciso e unito. Il mondo farà rendere conto alla Russia”. “Le preghiere dell’intero mondo sono con il popolo dell’Ucraina – sottolinea il presidente Usa – mentre soffrono un attacco non provocato e ingiustificato dalle forze militari russe”.

“Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. È ingiustificato e ingiustificabile – afferma in una nota il presidente del Consiglio Mario Draghi -. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”.

Ieri pomeriggio Washington, avevano riferito Newsweek e Cnn (leggi l’articolo) citando dirigenti dell’intelligence americana, aveva informato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che secondo informazioni di intelligence la Russia era in procinto di avviare un’invasione su larga scala dell’Ucraina nel giro delle prossime 48 ore.