Washington ha avvertito Kiev. La Russia prepara un’invasione su larga scala nelle prossime 48 ore. Zelensky richiama i riservisti

Ucraina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Washington, riferiscono Newsweek e Cnn citando dirigenti dell’intelligence americana, ha informato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che secondo informazioni di intelligence la Russia sta preparando un’invasione su larga scala dell’Ucraina nel giro delle prossime 48 ore.

Secondo i media Usa Mosca attaccherà l’Ucraina nelle prossime 48 ore

Secondo le stesse fonti citate dai media americani, “segnalazioni di osservatori aerei indicano che la Russia ha violato lo spazio aereo nelle prime ore di oggi, con voli di ricognizione per un breve periodo di tempo sopra l’Ucraina”.

Una fonte vicina al governo ucraino, scrive ancora Newsweek, ha confermato il monito ma ha sottolineato che questa è la terza volta in un mese che a Kiev è stato detto di prepararsi per un’imminente azione militare russa su larga scala, come aveva fatto lo stesso presidente Joe Biden il 17 febbraio scorso (leggi l’articolo).

Il presidente ucraino Zelensky ha confermato, intanto, le “ambizioni dell’Ucraina di aderire all’Ue e alla Nato”. Ieri il suo omologo russo, Vladimir Putin, aveva chiesto a Kiev di rinunciare ad aderire alla Nato. Zelensky ha denunciato come “un altro atto di aggressione contro l’Ucraina” la presenza di truppe russe nel Donbass. “È arrivato il momento di reagire – ha aggiunto il presidente ucraino -, di reagire con forza. Il destino dell’Europa si decide sul campo in Ucraina”.

Lo Stato maggiore delle forze armate ucraine ha annunciato l’arruolamento dei riservisti dell’esercito “per un periodo speciale”, a partire da oggi, 23 febbraio, e per un anno. “Dobbiamo aumentare la preparazione dell’esercito ucraino a tutti i possibili cambiamenti nell’ambiente operativo”, ha spiegato in un video messaggio diffuso ieri sera lo stesso Zelensky. “Si tratta esclusivamente di cittadini assegnati alla riserva operativa”.