Putin malato di cancro alla tiroide, la rivelazione del giornale russo smentita dal Cremlino

Guerra in Ucraina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Putin malato di cancro alla tiroide: la rivelazione del giornale russo Proekt è stata prontamente smentita dal Cremlino.

Putin malato di cancro alla tiroide: l’indagine del media russo indipendente Proekt

Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe malato di cancro alla tiroide. L’indiscrezione relativa a una presunta malattia del leader del Cremlino circola da tempo e si è fatta sempre più insistente in seguito allo scoppio della guerra in Ucraina.

In questo contesto, si inserisce un’indagine investigativa condotta dal media russo indipendente specializzato in giornalismo investigativo Proekt, noto anche come Agentstvo. Il quotidiano, infatti, ha scritto e diffuso un articolo ripreso dai maggiori media internazionali nel quale è possibile leggere: “Abbiamo promesso di svelarvi il segreto principale del Cremlino: la salute di Vladimir Putin. Proekt ha trovato l’elenco dei medici che accompagnano il presidente nei suoi viaggi”.

In considerazione di quanto svelato da Proekt, i medici citati avrebbero visitato Vladimir Putin per molto tempo a causa di alcuni problemi alla schiena. In un periodo più recente, tuttavia, il leader del Cremlino avrebbe consultato uno specialista in cancro della tiroide che si sarebbe recato 35 volta a Sochi, dal 2017.

Argomentazioni a sostegno della rivelazione del giornale russo sulla salute dello zar

Le informazioni sulla salute del presidente russo vengono taciute sin dai primi tempi che hanno caratterizzato il predominio di Putin in Russia, come quando da giovane il leader russo cadde da cavallo ferendosi alla schiena ma la questione venne nascosta. Proekt sostiene che, in questo modo, Putin voglia preservare la sua figura di “maschio Alfa, dedito allo sport e sano”.

Il media russo, inoltre, ha rivelato di aver recuperato i nomi e le date in cui i medici del capo del Cremlino hanno soggiornato in hotel tra il 2016 e il 2020 a Sochi, precisando: “Da questi dati risulta chiaro che i medici sono volati appositamente da Putin. Le date coincidono o con l’ora delle visite ufficiali del presidente a Sochi, o con i periodi delle sue misteriose sparizioni. Gli otorinolaringoiatri Shcheglov e Igor Esakov, così come il chirurgo Yevgeny Selivanov, sono i compagni più frequenti di Putin. Ad esempio, Shcheglov è volato da Putin a Sochi 59 volte in quattro anni ed è rimasto con lui per 282 giorni”.

Indiscrezione smentita dal Cremlino: “Putin malato di cancro alla tiroide? Non è vero”

In merito alle notizie diffuse da Proekt, il Cremlino è già intervenuto smentendo le indiscrezioni circa il presunto cancro alla tiroide di Vladimir Putin.

Secondo quanto riferito dalla Prdavda Russa, infatti, il portavoce del presidente della Federazione Russa, Dmytry Peskov, avrebbe asserito che “il fatto non è vero”.