Reddito di cittadinanza. Pronte le card e il portale per raccogliere le domande. Oggi a Roma la presentazione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per il reddito di cittadinanza è tutto pronto. Il sito internet, che servirà a raccogliere le domande, e le card per usufruire del contributo saranno presentate oggi, alle 15, a Roma, nel corso di un evento promosso da Palazzo Chigi che si terrà all’Auditorium Enel (via Regina Margherita, 125). Ad annunciarlo è stata la stessa presidenza del Consiglio dei ministri.

Dopo il via libera al “decretone”, che ha istituito il provvedimento (vedi slides esplicative) il Governo è pronto a presentare i due principali strumenti che saranno necessari per erogare il sostegno: il sito per presentare la domanda (eccolo) e la card, realizzata e gestita da Poste Italiane, che sarà inviata a ogni cittadino che otterrà il reddito di cittadinanza.

Il Reddito di cittadinanza è concepito quale misura di inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro e di contrasto alla povertà, alla diseguaglianza e all’esclusione sociale. Il reddito di cittadinanza assume la denominazione di Pensione di cittadinanza per i nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni, adeguata agli incrementi della speranza di vita.

Ne ha diritto chi si trova al di sotto della soglia di povertà assoluta: circa 5 milioni di persone. Il 47% dei beneficiari sarà al Centro-Nord e il 53% al Sud e Isole. Per ottenerlo sono necessari i seguenti requisiti: Essere cittadini italiani, europei o lungo soggiornanti e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa; ISEE inferiore a 9.360 euro annui; Patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino ai 30.000 euro annui; Patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può arrivare fino a 20.000 per le famiglie con persone disabili. 255.000 nuclei familiari con disabili riceveranno il reddito di cittadinanza.

Una persona che vive da sola avrà fino a 780 al mese: fino a 500 euro come integrazione al reddito più 280 euro di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo); Una famiglia composta da 2 adulti, 1 figlio maggiorenne e 1 figlio minorenne avrà fino a 1.280 euro al mese di RdC: fino a 1.000 euro mensili come integrazione al reddito più 280 euro al mese di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo); Una famiglia composta da 2 adulti, 1 figlio maggiorenne e 2 figli minorenni avrà fino a 1.330 euro al mese di RdC: fino a 1.050 euro come integrazione al reddito più 280 euro di contributo per l’affitto (oppure 150 euro di contributo per il mutuo).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA