Riccardo Cucchi saluta Tutto il calcio minuto per minuto. Domenica gli ultimi 90 minuti di radiocronaca per la voce leggendaria dell’Italia Mondiale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Al 90′ di Inter-Empoli domenica restituirà la linea allo studio per l’ultima volta. Riccardo Cucchi darà l’addio a Tutto il calcio minuto per minuto, storica trasmissione radiofonica, con la partita del Meazza. Quella di Cucchi è ormai la voce storica di Radio Rai che ormai da tanti anni accompagna la domenica del calcio

Successo Mondiale – L’Italia che ha vinto il mondiale del 2006 è stata accompagnata dalle magiche radiocronache di Cucchi. Una voce che ha conquistato non solo i radioascoltatori che, a differenza di tante telecronache, ha dalla sua una  maggiore pacatezza senza le esagerazioni della televisione. Cucchi è una delle voci che rimarranno marchiate per sempre nella storia della trasmissione. Alla pari di quelle di colleghi che l’hanno preceduto del calibro di Ciotti, Provenzali e Ameri.

La carriera – Cucchi entra in Rai nel 1979. Con il calcio comincia qualche anno più tardi. Dal 1981 lavora nella sede Rai del Molise ed è qui che si imbatte nella sua prima radiocronaca: Campobasso-Fiorentina. Cucchi ha anche curato il libro “Clamoroso al Cibali”, edito per i 60 anni della trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto, compiuti nel 2010.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA