Risposte comuni sul nucleare. Putin propone un summit tra Russia, Cina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito. “Occorre creare un moderno sistema di relazioni internazionali”

dalla Redazione
Mondo

“La nostra responsabilità è quella di fare di tutto per evitare il ripetersi di terribili tragedie. Molte volte ho discusso questa idea nelle conversazioni con i leader mondiali, incontrando la loro comprensione” e “il summit di Russia, Cina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito sarà importante nella ricerca di risposte comuni alle attuali minacce”. E’ quanto scrive in un intervento pubblicato dal Corriere della Sera il presidente russo Vladimir Putin, che propone un vertice sugli armamenti nucleari. Putin parla tra l’altro del secondo conflitto mondiale: “Quasi 27 milioni di cittadini sovietici sono periti sui fronti, prigionieri dei tedeschi, morti di fame o sotto i bombardamenti, nei ghetti e nei forni dei campi di sterminio nazisti”.

“L’Urss – scrive ancora il presidente russo – ha perso un cittadino su sette. Ma sono stati gli sforzi di tutti i Paesi e i popoli che hanno combattuto contro il nemico comune che hanno portato alla vittoria. L’esercito britannico ha protetto la sua patria dall’invasione, ha combattuto i nazisti e i loro satelliti nel Mar Mediterraneo e in Nord Africa. Le truppe americane e britanniche hanno liberato l’Italia, aprendo il Secondo Fronte. Gli Stati Uniti hanno inferto colpi potenti e schiaccianti all’aggressore giapponese nell’Oceano Pacifico. Ricordiamo i colossali sacrifici del popolo cinese e il suo ruolo nella sconfitta del Giappone militarista. E noi russi saremo sempre grati per gli aiuti prestati dagli Alleati che fornirono all’Armata Rossa munizioni, materie prime, cibo ed equipaggiamento”.

Per Putin “la creazione di un moderno sistema di relazioni internazionali è uno degli esiti più importanti della Seconda guerra mondiale. E’ dovere nostro e dei rappresentanti delle potenze vincitrici assicurare che questo sistema sia mantenuto e migliorato. I nostri colleghi – Xi Jinping, Macron, Trump e Johnson – hanno sostenuto l’iniziativa russa di tenere una riunione dei leader dei cinque Stati dotati di armi nucleari, membri permanenti del Consiglio di Sicurezza. Li ringraziamo per questo e speriamo che tale incontro in presenza possa avvenire appena possibile. Il vertice di Russia, Cina, Francia, Stati Uniti e Regno Unito avrà un ruolo importante nella ricerca di risposte comuni alle sfide e alle attuali minacce e dimostrerà l’adesione allo spirito di alleanza, a quegli alti ideali e valori umanistici per i quali padri e nonni si sono battuti fianco a fianco”.