Rivoluzione digitale. Il sito del Corriere della Sera diventa parzialmente a pagamento. E ora si valuta di introdurre il pay anche per Gazzetta tv

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il sito del Corriere della Sera diventa parzialmente a pagamento da gennaio. La notizia è stata data dall’amministratore delegato del gruppo Rcs, Laura Cioli: “Entro fine gennaio introdurremo un nuovo metodo di pagamento per il sito Corriere della Sera, il metered paywall. I contenuti ad alta qualità devono essere pagati. Siamo i primi in italia”. Una vera e propria rivoluzione per il mondo dell’informazione sul web. L’annuncio è arrivato nel corso della presentazione ai mercati del piano industriale 2016-2018. Il metodo ‘metered paywall’ è un pagamento online a contatore, che parte con un’offerta gratuita per poi passare al pagamento. Per quanto riguarda, invece, la televisione della Gazzetta dello Sport l’ad Cioli ha spiegato: “Sulla Gazzetta Tv stiamo facendole nostre valutazioni. Non vedo onestamente una sostenibilità nel futuro con questo modello. Ci stiamo muovendo verso una strategia di uscita. Sarà il meglio che potremo fare per mantenere il valore dell’esperienza fatta, trasferendo questa piattaforma su web e su mobile”.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA