Salvini avverte Draghi. La linea di Pd e M5S lo infastidisce

Pd e M5S, per Salvini, anziché lavorare sull’aumento di stipendi e pensioni, legalizzano droghe e regalano cittadinanze facili.

“Osserviamo con preoccupazione le continue provocazioni di Pd e 5 Stelle. Invece di lavorare in Parlamento sull’aumento di stipendi e pensioni, legalizzano droghe e regalano cittadinanze facili”. È quanto ha detto il Corriere il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando delle fibrillazioni all’interno della maggioranza di Governo.

SENATO, COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE  DRAGHI IN VISTA DEL CONSIGLIO UE SULL' UCRAINA

Salvini: “Questo governo non è nato per spalancare le porte ai 27 mila clandestini sbarcati fino a ora”

“Aggiungo che la profonda crisi dei grillini ha coinvolto anche il premier e rischia di aumentare le fibrillazioni. Questo governo – avverte Salvini – non è nato per spalancare le porte ai 27 mila clandestini sbarcati fino a ora. Attendiamo da tempo il patto fiscale per 20 milioni di italiani ostaggio di Equitalia e a gennaio non potremmo tollerare il ritorno alla legge Fornero”.

“Questa iniziativa di Pd e 5 Stelle – prosegue il leader della Lega -, unita alla cittadinanza facile per gli immigrati, è un grave attacco al governo e crea una spaccatura drammatica fra le forze che sostengono Draghi”.

“Mentre alla Camera la sinistra ha deciso di imboccare questa strada pericolosissima – aggiunge Salvini -, in commissione al Senato noi abbiamo approvato l’equo compenso atteso dagli ordini professionali. C’è una bella differenza, non le pare?”.

“Bloccare il Parlamento per votare Ius scholae e droga libera – ha detto ancora Matteo Salvini al Corriere – è contro gli interessi del Paese. Siamo stati fin qui molto responsabili: dalla guerra alla pandemia alla riforma fiscale, pur facendo valere le nostre posizioni. La dialettica è il sale della democrazia. Non possiamo però accettare una forzatura che rischia di danneggiare l’Italia e gli italiani”.

Leggi anche: Draghi fugge dalla Nato per salvare il suo governo in bilico.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram