Salvini non digerisce la bocciatura del referendum. E ora se la riprende con la Consulta: “E’ una delle ultime sacche di resistenza del vecchio sistema”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“La Consulta è una delle ultime sacche di resistenza del vecchio sistema e dice che di legge elettorale, di Parlamento e di Governo possono occuparsi solo i partiti, no gli italiani. E’ una scelta contro la democrazia. Poi si andrà a votare perché questi litigano ogni giorno. La decisione della consulta ha allontanato la democrazia non il voto”. E’ quanto ha detto il leader della Lega Matteo Salvini al suo arrivo a Catanzaro, tornando a commentare il pronunciamento della Consulta sul quesito referendario sulla legge elettorale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA