Sanzioni Russia, Mosca vieta l’ingresso ai leader europei. “Le restrizioni saranno applicate ai massimi dirigenti dell’Ue”

Sanzioni Russia, Mosca vieta l'ingresso ai leader europei in risposta alle sanzioni. Ad annunciarlo è stato il ministero degli Esteri.

Mosca vieta l’ingresso ai leader europei in risposta alle sanzioni contro la Russia. È quanto ha annunciato il ministero degli Esteri, secondo quanto riporta la Tass.

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO

Sanzioni Russia, Mosca: “Le restrizioni saranno applicate ai massimi dirigenti dell’Ue”

“Le restrizioni – ha annunciato Mosca – si applicano ai massimi dirigenti dell’Unione europea, inclusi alcuni commissari europei e capi di organismi militari europei, nonché la stragrande maggioranza dei membri del Parlamento europeo, che promuovono politiche anti-russe”.

Questa misura, prosegue la nota del ministero degli Esteri russo, si applica anche ai politici dei paesi membri dell’Ue, nonché a personaggi pubblici e giornalisti che “hanno sostenuto sanzioni illegali contro la Russia, incitato alla russofobia o violato i diritti e le libertà delle popolazioni di lingua russa”.

“Qualunque azione ostile da parte dell’Ue e dei suoi Stati membri continuerà inevitabilmente ad avere una risposta dura” ha avvertito il ministero degli Esteri russo che però al momento non ha pubblicato l’elenco delle persone dichiarate non gradite, ma ha affermato di aver informato la rappresentanza europea a Mosca del provvedimento.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram