Schiaffo del Governo a Telecom. Banda ultralarga affidata all’Enel. Pronti 6,5 miliardi per il progetto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Spetterà ad Enel portare la fibra ottica nelle case degli italiani. Secondo quanto anticipato da La Repubblica l’obiettivo del Governo è quello di riportare sotto il controllo pubblico le grandi reti infrastrutturali di telecomunicazioni. Per questo la scelta di stanziare 6,5 miliardi in 5 anni per la fibra ottica. E con questo obiettivo il piano dovrebbe essere realizzato attraverso l’Enel, controllata dal ministero del Tesoro. I tempi si fanno più stretti perché entro la fine di maggio, il Governo dovrà determinare modalità e quantificazione degli incentivi per costruire la nuova rete.

Schiaffo alla privata Telecom che viene così beffata dall’azienda pubblica guidata da Francesco Starace, che sarebbe in grado di garantire in breve termine la banda ultralarga all’Italia, secondo le valutazioni fatte dai tecnici di Palazzo Chigi.Enel avrebbe già fatto sapere di essere in grado di raggiungere tutta l’Italia in tre anni. Operazione che verrebbe agevolata dalla normativa in base alla quale il cavo della banda larga potrà essere “steso” anche sui tralicci elettrici con la cosiddetta “posa aerea“. Così verrebbero raggiunti anche più facilmente quei posti più marginali del Paese.