Addio al premio Nobel Nelson Mandela. L’eroe che sconfisse l’apartheid

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nelson Mandela è morto a 95 anni. Serenamente nella sua casa di Johannesburg. Lo ha detto in un discorso televisivo il presidente sudafricano Jacob Zuma:”Voglio ricordare con semplici parole la sua umiltà, la sua grande umanità per la quale il mondo intero avrà grande gratitudine per sempre”. Nel suo annuncio Zuma si è rivolto ripetutamente a Mandela col suo popolare e affettuso soprannome: Madiba.
Mandela fu il primo presidente a essere eletto dopo la fine dell’apartheid nel suo Paese e premio Nobel per la pace nel 1993 insieme al suo predecessore Frederik Willem de Klerk.

Fu a lungo uno dei leader del movimento anti-apartheid ed ebbe un ruolo determinante nella caduta di tale regime, pur passando in carcere gran parte degli anni dell’attivismo anti-segregazionista. Protagonista insieme al presidente Frederik Willem de Klerk dell’abolizione dell’apartheid all’inizio degli anni Novanta, venne eletto presidente nel 1994, nelle prime elezioni multirazziali del Sudafrica, rimanendo in carica fino al 1999.

Commosso anche Obama
“E’ stato l’esempio della mia vita. Abbiamo perso uno degli uomini più coraggiosi e influenti dell’umanità”.
Il premier britannico Cameron lo ricorda così: “s’é spenta una grande luce. E’ stato un eroe nostro tempo”rande luce si é spenta nel mondo”. Così il premier britannico David Cameron, fra i primi leader al mondo a inchinarsi di fronte alla morte di Nelson Mandela, si e’ espresso oggi sulla figura dell’ex presidente sudafricano scomparso. ”Nelson Mandela e’ stato un eroe del nostro tempo”, ha scritto Cameron attraverso Twitter, annunciando che anche la bandiera dinanzi alla sua residenza, al numero 10 di Dowining street, e’ da stasera a mezz’asta in segno di lutto e di omaggio. ‘Sono stato uno dei milioni di persone che e’ stato ispirato da Mandela. Non posso immaginare la mia vita senza il suo esempio” afferma Obama, sottolineando che il giorno in cui Mandela ”e’ uscito dalla prigione mi ha dato l’idea di cosa si puo’ raggiungere quando si e’ guidati dalla speranza”. Mandela ha ”raggiunto piu’ di quanto ci si possa aspettare da ogni uomo. E oggi e’ tornato a casa. Fermiamoci e ringraziamo del fatto che sia vissuto”.

Ban, fonte ispirazione per umanita’ – “Sono profondamente rattristato di apprendere della morte dell’ex presidente sudafricano Nelson Mandela. E’ stato un grande uomo, un gigante per la giustizia e fonte di ispirazione per l’umanita”’: lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, porgendo le sue condoglianze a tutto il Sudafrica.