Sei mesi di tempo per ritirare i premi della Lotteria Italia. Circa 30 milioni di euro il totale non riscosso dal 2002 a oggi

lotteria italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sei mesi di tempo dalla pubblicazione, nel bollettino dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” della Lotteria Italia, i cui biglietti vincenti sono stati estratti ieri sera (leggi l’articolo). I vincitori hanno, dunque, come riporta Agipronews, 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali.

E possibile inviare il tagliando vincente della Lotteria Italia, a rischio del possessore, anche all’Ufficio Premi, indicandole generalità, l’indirizzo del richiedente e le modalità di pagamento richieste (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

Lo stesso discorso vale anche per i premi ottenuti attraverso un biglietto acquistato online: in questo caso è necessario presentare un documento di identità valido, il codice fiscale e la stampa del promemoria di gioco oppure del codice univoco della giocata vincente.

È di circa 30 milioni di euro, infatti, il totale dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi. Nell’edizione del 2020, sempre secondo quanto riporta Agipronews (leggi l’articolo), gli italiani hanno “dimenticato” di riscuotere 400mila euro, divisi in 10 premi di terza categoria da 25mila euro ciascuno e da tre di seconda categoria da 50mila euro.

La fortuna bacia la Capitale. A Roma il biglietto vincente della Lotteria Italia da 5 milioni di euro. Venduti quasi 6,4 milioni di tagliandi. Ecco l’elenco di tutti i premi.

Il biglietto vincente da 5 milioni di euro della Lotteria Italia, venduto da un distributore di Roma, fa del Lazio la prima regione nella classifica delle vincite dell’edizione 2021 (qui tutti i tagliandi vincenti). Al primo premio, evidenzia Agipronews, si aggiungono il terzo da 2 milioni di Magliano Sabina, in provincia di Rieti, e il quarto premio da 1,5 milioni a Roma.

Inoltre sono stati vinti cinque premi di seconda categoria, ciascuno da 100mila euro, e 23 premi di terza categoria da 20mila euro, che portano il montepremi complessivo a 9.460.000 euro. Grande protagonista anche l’Emilia-Romagna: il secondo premio da 2,5 milioni di euro di Formigine, in provincia di Modena, si somma agli 8 premi di terza categoria, per un bilancio complessivo di 2.660.000 euro.

Bene anche la Sicilia, con premi totali per 1.180.000 euro, divisi tra il quinto premio da 1 milione e i 9 di terza fascia. Lombardia protagonista con i premi di terza categoria della Lotteria Italia, con 33 biglietti vincenti da 20mila euro a testa per un totale di 660mila euro. Segue – nella classifica dei premi di terza fascia – il Lazio con 23 premi, per 460mila euro totali. In Campania i tagliandi vincenti da 20mila euro sono 16, mentre in Toscana sono arrivati 10 premi di terza fascia.

Sono quasi 6,4 milioni i biglietti venduti nell’edizione 2021 della Lotteria Italia, con una raccolta che sfiora i 32 milioni di euro. Si tratta di un aumento del 38,2% rispetto all’edizione precedente, quando erano stati venduti 4,6 milioni di tagliandi.