Siria, dilaga l’uso delle armi chimiche. Usate già 161 volte: i morti sono almeno 1.500. Chiesto l’intervento dell’Onu

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nel conflitto siriano dilagano sempre di più le armi chimiche, Secondo quanto rivelato dall’ultimo rapporto della Syrian Medical Society sarebbero state usate almeno 161 volte durante i 5 anni della guerra siriana causando quasi 1.500 morti. La Syrian American Medical Society adesso ha chiesto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu e alla comunità internazionale di identificare rapidamente i responsabili e di incriminarli.

IL RAPPORTO – Nel lungo rapporto dell’organizzazione viene evidenziato dettagliatamente l’elenco completo di attacchi con armi chimiche effettuati in Siria. Viene riferito, inoltre, che tali attacchi con armi chimiche sono in aumento e che sono oltre 14.500 persone rimaste ferite. Il governo siriano è stato accusato di usare armi chimiche contro il suo popolo anche dopo che nel 2013 il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ordinò l’eliminazione del suo programma.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA