Sondaggi politici oggi: il crollo della Lega preoccupa Salvini, mentre la differenza tra Draghi e Conte non si vede

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I sondaggi politici di Swg di cui ha parlato il direttore Enrico Mentana nel Tg di La7 dicono che la Lega è in grave difficoltà e perde in una settimana quasi un punto percentuale. Ma anche il suo principale competitor, ovvero Fratelli d’Italia, stavolta perde voti mentre li guadagnano il Partito Democratico e il MoVimento 5 Stelle. Intanto il campione del sondaggio politico di Swg dice anche che non vede in maggioranza una grande differenza tra il governo Draghi e il Conte Bis.

Sondaggi politici oggi: il crollo della Lega preoccupa Salvini, mentre la differenza tra Draghi e Conte non si vede

I sondaggi politici di Swg raccontano che il Carroccio è attualmente al 22%, uno dei punti più bassi del suo consenso, mentre il Partito Democratico la tallona al 19,3% crescendo di quasi un punto percentuale (+0,9%). Il MoVimento 5 Stelle è al 17,7% e cresce dello 0,2% mentre Fratelli d’Italia, al 17,3%, retrocede dello 0,3%. A completare la crisi del centrodestra c’è Forza Italia che perde lo 0,1% ed è al 6,7%. Subito dopo arriva Carlo Calenda con la sua Azione che però per ora non si smuove di molto dal 3,4% (e perde lo 0,1%), mentre Sinistra Italiana è al 3 (+0,3%).

sondaggi politici oggi 13 aprile

Italia Viva invece perde lo 0,2% ed è al 2,2%, a pari merito con i Verdi che però guadagnano voti. Più in basso c’è +Europa all’1,5%, a pari merito con Articolo Uno-Mdp mentre Cambiamo! è all’1% e le altre liste, insieme, raccolgono il 2,2%. Attualmente non si esprime il 40% del campione. Molto interessante invece la tabella che confronta il governo Draghi con il Conte Bis. Si legge che per il 62% del campione non c’è differenza tra i due esecutivi, mentre per il 37% è più efficace il governo Draghi e per il 2% è stato più efficace il Conte Bis. La ripartizione della soddisfazione nei confronti dell’esecutivo dice che per il 61% degli elettori della Lega il governo Draghi non è differente da quello di Conte. La stessa opinione ce l’ha il 57% degli elettori di Fratelli d’Italia, ma questo è spiegabile con il fatto che Giorgia Meloni è all’opposizione. Mentre il dissenso nei confronti dell’esecutivo spiega anche il calo del Carroccio nei sondaggi politici.

Leggi anche: Coronavirus Italia: il bollettino di oggi 13 aprile

Sondaggi oggi: Conte leader più amato anche per Ipsos

Il sondaggio di Euromedia Research per Porta a Porta pubblicato il 7 aprile scorso dà invece la Lega come primo partito al 22,1%, -0,7% rispetto alla rilevazione precedente. Il Partito Democratico è invece al 19,4% e guadagna 3,1 punti percentuali. Secondo la rilevazione di Alessandra Ghisleri al terzo posto in graduatoria c’è Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni con il 17,6% (+1,1%) mentre il MoVimento 5 Stelle è stabile al 17,4%. Molto staccata è Forza Italia con il 7,2% (-0,4%), seguita a sua volta con ampio distacco da Azione di Carlo Calenda (3,8%, -0,5%), Liberi e Uguali (2,8%, -0,7%), Italia Viva di Matteo Renzi con il 2,5% (-0,2%) e i Verdi all’1,7%. Chiude la classifica Più Europa all’1,5%.

Nando Pagnoncelli ha illustrato nei giorni scorsi i risultati della rilevazione per DiMartedì di Giovanni Floris. La rilevazione sulle preferenze nei confronti dei partiti dice che la Lega è al 22%, il Partito Democratico la tallona con il 20%. Subito dopo, praticamente attaccati, ci sono Fratelli d’Italia (18%) e Movimento 5 Stelle (17,8%). Segue Forza Italia con il 7,7% e, molto più distanziata, Italia Viva con il 2,3%. Poi ci sono Azione! con il 2,2%, Sinistra Italiana con l’1,8% (stessa percentuale di Europa Verde) e + Europa con l’1,6%. Chiude la fila delle preferenze il partito del ministro della Salute Roberto Speranza, Articolo Uno – MdP, con l’1%. Le altre liste sono accreditate di un 3,8%.

Ipsos ha sommato anche il valore degli schieramenti: il centrodestra (Lega, Fdi, FI) si attesta al 47,7% delle preferenze. Il centrosinistra con il Movimento 5 Stelle, ovvero l’alleanza giallorossa che ha retto il Conte Bis, arriva al 40,6%. Il gradimento dei leader politici invece vede il trionfo di Conte, indicato con il 53% delle preferenze. Seguito da Speranza con il 39% e Giorgia Meloni con il 37%. Seguono Enrico Letta con il 34% che supera Matteo Salvini, ancorato al 33%. Negli ultimi posti Vito Crimi (17%) supera in popolarità Matteo Renzi (11%). Il livello di gradimento per Mario Draghi è al 61% mentre quello del suo governo è più basso: 57%.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA