Sondaggi politici, Renzi sotto il 2%. Il rimbalzo della Lega dopo i crolli

sondaggi politici oggi 27 aprile renzi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I sondaggi politici di Swg presentati da Enrico Mentana durante il Tg di La7 danno oggi la Lega in ripresa dopo i crolli delle scorse settimane mentre il Partito Democratico è stabile e il MoVimento 5 Stelle è in calo. Italia Viva di Matteo Renzi per la prima volta finisce sotto il 2% nelle rilevazioni campionarie.

Sondaggi politici, Renzi sotto il 2%. Il rimbalzo della Lega dopo i crolli

Nel dettaglio, gli orientamenti di voto al 26 aprile 2021 danno la Lega in crescita dello 0,6 al 21,8%, dopo settimane di cali nelle rilevazioni di Swg e in quelle degli altri istituti. Il Partito Democratico invece è stabile al 19,1% e quindi si allarga la forchetta con il Carroccio, arrivando al 2,7%. Fratelli d’Italia invece è in calo (quando cresce la Lega) e perde lo 0,4% in una settimana fermandosi al 17,6%.

Va peggio al MoVimento 5 Stelle che invece perde un punto percentuale e si attesta al 17,4%, ma soprattutto perde la terza piazza in favore del partito di Giorgia Meloni. Forza Italia guadagna lo 0,4% ed è al 6,8%. Nella settimana delle riaperture che parte dal 26 aprile quindi i due partiti di centrodestra che appoggiano il governo Draghi guadagnano voti e quello che non appoggia l’esecutivo li perde.

sondaggi politici oggi 27 aprile 2021

Dopo c’è Azione di Carlo Calenda al 3,6% (-0,1%) e Sinistra Italiana al 3,1%: Fratojanni guadagna lo 0,3%. L’altra parte del tabellone riserva qualche sorpresa. I Verdi sono al 2% e superano Italia Viva che è all’1,9%. Il partito di Renzi scende sotto la soglia psicologica del 2%, perdendo lo 0,2% (i Verdi guadagnano lo 0,1%). Più Europa è stabile all’1,7%, mentre Articolo 1 – MdP perde lo 0,1% ed è all’1,6%. Cambiamo! di Giovanni Toti è all’1,1% mentre le altre liste, insieme, portano a casa il 2,4%. Non si esprime il 41% del totale dell’elettorato.

La supermedia Agi/Youtrend

Nella Supermedia AGI/YouTrend intanto la somma dei partiti che sostengono Draghi scende al 75,1% (-2,1%). Giallorossi (Pd-M5s-Mdp) in discesa dello 0,4%, centrodestra (Lega-FI-Toti) -0,7, centro liberale -1,0%. Continua a crescere FdI, al 17,9%. Il fatto di essere l’unica forza principale all’opposizione del governo Draghi sembra giovare al consenso di Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni, nell’ultima Supermedia YouTrend per Agi, crescerebbe di 7 decimi rispetto a 2 settimane fa, toccando una nuova percentuale record del 17,9%. La Lega, al contrario, perderebbe 0,7 punti e scivolerebbe al 22,2%.

In mezzo ai partiti di Salvini e Meloni ci sarebbe il Partito Democratico, in lieve crescita (+0,2 punti) al 18,8%, mentre il Movimento 5 Stelle (-0,1 punti) sarebbe al 16,9%. Tutti gli altri partiti, con l’eccezione di Forza Italia al 7,6%, sarebbero al di sotto del 4%. I partiti che sostengono il governo Draghi, dunque, totalizzerebbero il 75,1% dei consensi, cioè 3,5 punti in meno rispetto alla nascita dell’Esecutivo due mesi fa. Nella maggioranza, l’area giallo-rossa continuerebbe in ogni caso a contare di più rispetto al centrodestra (37% vs 31,1%).