Sottomarino scomparso, non trema solo l’Argentina. Falliti sette tentativi di chiamate satellitari. A bordo 44 membri dell’equipaggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sottomarino argentino disperso a largo della Patagonia. Sono stati registrati sette tentativi di chiamate satellitari tra le 10 del mattino di sabato e le 3 del pomeriggio. Ma non si è riusciti a stabilire una connessione. Le ricerche per ora non hanno portato alcun frutto. Per determinare la posizione precisa del sottomarino è scesa in campo anche una società americana specializzata in comunicazioni satellitari. Sono 44 i membri dell’equipaggio a bordo dell’Ara San Juan (questo il nome del battello).

Il sottomarino era partito da Ushuaia ed era diretto alla base a Mar del Plata. I contatti radio si sono persi da mercoledì a 430 chilometri dalla costa. Tre i possibili problemi: blackout, problema elettrico o di comunicazioni.

In ansia anche Papa Francesco che ha assicurato la sua “reghiera fervente» per l’equipaggio, esprimendo la sua vicinanza alle famiglie e ai militari e civili a bordo. “C’è il «massimo impegno a utilizzare tutte le risorse nazionali e internazionali necessarie per trovare il sottomarino il prima possibile”, ha assicurato il presidente Mauricio Macri, parlando da Chapadmalal, vicino alla base navale di Mar del Plata, stazione abituale del sottomarino.