Armiamoci e partite. Obama annuncia raid in Siria contro l’Isis. Ma ad attaccare saranno le forze del regime di Assad

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La svolta contro l’Isis arriva dagli Stati Uniti. Il presidente americano Barack Obama ha dato l’autorizzazione alle forze Usa a compiere raid aerei in difesa dei gruppi di ribelli siriani addestrati dal Pentagono nell’ambito della sua strategia anti-Isis, anche se ad attaccarli saranno le forze del regime del presidente siriano Bashar al Assad. Gli Usa hanno addestrato e equipaggiato questi gruppi affinchè combattano contro lo Stato islamico. Alistaur Baskey, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, non ha voluto commentare le nuove regole di ingaggio, nota il Wall Street Journal che ha anticipato la decisione americana. Già è partito lo scontro diplomatico però visto che dalla Russia attaccano e affermano che i possibili raid aerei Usa per proteggere l’opposizione siriana, secondo il Cremlino, potrebbero destabilizzare ulteriormente la situazione in Siria facendo il gioco dell’Isis.