Storie maledette, Rai nel mirino. Dalla Leosini il condannato per lo sfregio all’acido. Il procuratore e la difesa attaccano la tv di Stato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Dopo quello sul Cyberbullismo di Presa diretta di Iacona e l’incestuoso bancario di Giannini sta per scoppiare un altro caso in Rai. Riguarda la puntata di domani di Storie maledette. Ospite della bravissima Franca Leosini è Luca Varani, già condannato in primo grado e confermato in appello per l’aggressore di Lucia Annibali, accusato
di averle sfregiato il volto, rovinandole la vita. L’intervista della Leosini (che ha già sentito Rudy Guede) sta avendo reazioni in procura e sul web.  “La tv di Stato offre le sue telecamere a un imputato che non ha mai risposto alle domande nei due gradi di giudizio”, ha detto il procuratore di Pesaro. “È un’intervista del tutto inopportuna – ha
sottolineato l’avvocato della Annibali – Varani si è rifiutato di rispondere alle domande del giudice, e lo fa ora davanti alla tv.

RANIERI NON AL BACIO – Una media di oltre 7 milioni di spettatori. Uno share del 26,7% hanno fatto anche di Luisa Spagnoli un’altra fiction di successo per la gioia di Raiuno. Ottimo il cast guidato da Luisa Ranieri. Bellissima,
brava ma stonata con il suo inconfondibile accento napoletano che non era certo un vezzo della protagonista della storia. Perugina di nascita e Perugina al bacio. Al contrario dell’interpretazione della Ranieri che non era proprio al bacio. Almeno dal punto di vista della dizione.

CONTI E ZALONE – A meno di una settimana dal via Carlo Conti, in un’intervista a Chi, parla di un Sanremo pop e replica a Checco Zalone. “Voglio chiarire che gli ospiti non sono pagati con denaro pubblico. Il Festival si ripaga con gli sponsor e porta soldi alle casse della Rai (lo scorso anno 5 milioni di utile). È un’occasione per finanziare la tv
pubblica”.

DICHIARATOR – Anzaldi non perde occasione per dichiarare alle agenzie contro la Rai. Non essendoci di mezzo Giannini e Ballarò stavolta il deputato Pd, membro della Vigilanza, se l’è presa con il canone. “Il pagamento del
canone in bolletta potrebbe essere l’occasione per pretendere la riscossione di anni di arretrati”. Puntuale la replica del ministero Sviluppo economico: “Nella bolletta elettrica non saranno addebitati eventuali arretrati non pagati del canone Rai”.

BERLUSCONI  A LA7 – Colpaccio di Myrta Merlino che è riuscita ad assicurarsi la presenza di Berlusconi e Vendola alla puntata speciale de L’Aria che tira, in programma lunedì prossimo in prima serata. su La7. Si parlerà di madri, come il titolo del libro della Merlino.  Uno spaccato sull’universo materno. Gli ospiti parleranno della propria mamma.

L’ACUTO DEL PROCESSO – Lo share alla fine è stato del 3,84% mentre Tiki Taka (che però recupera nella notte) del 6,17%. Tuttavia nel testa a testa dell’anteprima con il calcio mercato ha vinto Varriale su Pardo: 2,83%
a 2,72%

TORNA VICE – Diretto e senza filtri, racconta storie, con un punto di vista diverso. Stasera torna Vice su SkyTg24 (in chiaro sul canale 50). La puntata sarà dedicata alle Unioni civili

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA