Sul set eroi, nella vita fobici. Clooney scappa dai fans, Madonna ha paura dei tuoni Recitare da coraggiosi non trasforma i fifoni in leoni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Saranno pure bellissimi, ma quante stranezze convivono con le star del cinema. Per non parlare di vizi e stravizi. Ti fanno sognare a occhi chiusi e poi scopri che hanno paura del buio. Fanno i supereroi e poi soffrono di vertigini. Vorresti abbracciarli e loro invece non si fanno avvicinare. Si travestono sul set in personaggi strani e hanno paura dei clown. Insomma, in quanto a stranezze ce n’è per tutti i gusti. Cominciamo dall’attualità. Lasciare la barca a meno di cento metri dalla casa di George Clooney a Laglio, sul Lago di Como, costerà una multa fino a 500 euro. La dimora è una delle residenze preferite dall’attore e dalla moglie, Amal Alamuddin. I due non vogliono vedere nessuno nel raggio di miglia. E vabbé. Peggio per loro.

UOMINI
Persa la speranza di avvicinare Clooney si può tentare con Keanu Reevs. A patto che non si resti al buio. L’attore è fobico come i bambini: ha paura dell’oscurità. Un altro bello di Hollywood va in preda al terrore quando vede un clown. E pensare che Johnny Depp l’abbiamo visto con mille trucchi e maschere sul set. Sta peggio Tobey Maguire, l’ex Spiderman che soffre di vertigini. Forse perché nella realtà si è reso conto di non avere le ragnatele che lo fanno volare da un palazzo all’altro. Tutti fobici. Almeno Orlando Bloom e David Beckham sembrano meno paranoici. Il primo ha paura dei maiali. L’ex calciatore invece è ossessionato dal disordine, divide gli oggetti per paia e li dispone su linee rette.

DONNE
Nicole Kidman ha paura di farfalle e scarafaggi. Jennifer Aniston di volare. Kim Basinger di agorafobia, ovvero il terrore degli spazi ampi ed aperti. Pamela Anderson non vuole vedere gli specchi perché odia la sua immagine riflessa. Madonna invece ogni volta che c’è un temporale diventa isterica perché ha paura dei tuoni. Oprah Winfrey ha una fobia ancora più bizzarra: ha paura delle gomme da masticare.

UN PO’ DI STORIA
Se Alessandro Manzoni aveva paura delle pozzanghere e Benito Mussolini dei microbi, va ricordato che Alfred Hitchcock si trovava a disagio davanti alle uova. Ma tra i divi ce n’è uno che batte tutti se si fa la classifica delle fobie. È più facile dire quello di cui non soffre piuttosto che elencare tutte le sue paure. Ogni riferimento a Woody Allen non è causale. È voluto. Il regista-attore ha paura di strapiombi, cani, insetti, cervi, spazi piccoli, folla e luce troppo forte del sole. È capace di sentirsi male anche dando un’occhiata a qualcuno con indosso dei colori troppo accesi.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA