Passano i raccomandati di Ferri

Il sottosegretario alla Giustizia esulta, lo spottino elettorale via sms ha funzionato: Pontecorvo e Forteleoni entrano al Csm

Ai Ferri corti

Dopo la gaffe dell’sms elettorale pro amichetti al Csm Renzi chiede la testa del sottosegretario alla Giustizia. Eppure è stato lo stesso Governo a volere la nomina dell’ex magistrato

Piccolo spazio, pubblicità

Cosimo Ferri s’inventa lo spottino elettorale via sms per due amichetti in corsa per il rinnovo del Csm e scoppia il putiferio. Il sottosegretario finisce sulla graticola e fa infuriare le toghe. Comprese quelle della sua corrente (Magistratura Indipendente)