lega sciamano montecitorio hermes ferrari ristoratori

I ristoratori sedotti e abbandonati dalla Lega fanno a botte con la polizia a Montecitorio. Il Carroccio a parole con loro, nei fatti vota contro

Tutta la rabbia di chi, illuso da promesse non mantenute da parte chi si è fatto portavoce per mesi delle istanze “riaperturiste”. Come la Lega di Matteo Salvini. Che a parole è con la piazza ma di fatto è nel governo che ha deciso per la linea del rigore. E che ha avallato misure economiche insufficienti rispetto alla platea di destinatari, ben inferiori a quelle varate dal Conte bis