Telefono rosso Usa Russia: cos’è il collegamento fra Pentagono e Cremlino?

Telefono rosso Usa Russia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Telefono rosso Usa Russia: nel giorno, 28 febbraio, dei primi negoziati in Bielorussia si parla di contatti possibili tra le due super potenze per evitare ancora di più il peggio.

Telefono rosso Usa Russia: cos’è

Non è una novità storica quella che sta emergendo nelle ultime ore. Lo scoppia del conflitto in Ucraina potrebbe aver ripristinato un vecchio canale di comunicazione tra Usa e Russia.

Nel 1963, a seguito della crisi di Cuba fra il Cremlino ed il Pentagono, fu installata una linea di comunicazione speciale fra Russia e Stati Uniti con l’obiettivo di far dialogare le due super potenze e d evitare conflitti: la cosiddetta “linea rossa” o “telefono rosso”.

Nella giornata del 28 febbraio, in Bielorussia ci sono stati dei negoziati per tentare di fermare la guerra in Ucraina. Dunque, si è ritornato a parlare di questo vecchio canale di comunicazione.

Il telefono rosso per evitare il conflitto mondiale?

Nella giornata di domenica 27 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato al comando militare di mettere in allerta il sistema di deterrenza nucleare. L’ordine è stato pronunciato mentre Putin stava tenendo al Cremlino un colloquio con il ministro della Difesa Sergei Shoigu e con il capo di Stato maggiore Valery Gerasimov. In questo contesto, il presidente russo ha bollato come “illegittime” le sanzioni che l’Occidente ha adottato contro Mosca e che hanno duramente colpito la banca centrale russa, altre banche commerciali, alcuni oligarchi e lo stesso Putin.

Oltre Oceano,  il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si sta tenendo costantemente in contatto con i Paesi della Nato e con l’Occidente ma molti sono convinti che un canale di comunicazioni diretto tra Usa e Russia potrebbe sicuramente favorire la fine del conflitto ed evitare così lo scoppio di una terza guerra mondiale.

Secondo le informazioni che arrivano dal Pentagono  infatti, il dipartimento della Difesa degli Stati Uniti avrebbe proposto al presidente russo Vladimir Putin di attivare una linea di comunicazione più diretta ma Putin non si sarebbe esposto ancora a rigurado.