Tesoretto per le Pensioni. Ci sono 2 miliardi per 3,7 milioni di persone. Escluso chi prende più di 3 mila euro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arriva il via libera dal Consiglio dei ministri al dl sulle pensioni dopo la sentenza della Consulta sul mancato adeguamento dei trattamenti previdenziali al costo della vita, deciso dall’esecutivo Monti. Ed ecco cosa prevede.  “Il tesoretto, ebbene, c’era. E lo utilizziamo per le pensioni”, afferma Matteo Renzi, “Sono 2.180 milioni di euro. Andranno a 3,7 milioni di pensionati che riceveranno il primo di agosto un simpatico bonus, il bonus Poletti. Se prendi 1700 lordi di pensioni, avrai 750 euro. Se prendi 200 avrai 450 euro, se prendi 2700 lordi avrai 278 euro, una tantum”. Mentre non avranno il bonus Poletti sulle pensioni “650mila pensionati, quelli sopra i 3200 euro lordi. Non riceveranno alcunché”.

A chi muove accuse di bonus elettorale paragonando il provvedimento a quello degli 80 euro, pre-europee, Renzi risponde: “”Sulle pensioni non si scherza. Non c’è nessuna tensione pre-elettorale, vera o presunta, che ci fa essere timidi sullepensioni“. Ma la partita non è che all’inizio. Con ricorsi e controricorsi che promettono battaglia. Insomma nessuna soluzione definitiva. Altra misura contenuta nel decreto riguarda il pagamento di tutte le pensioni entro il primo del mese.